Le quattro scuole della cucina cinese

La cucina cinese è una delle più apprezzate al mondo, una vera e propria arte della ristorazione. Questo riconoscimento, che ne fa una delle più ricercate sia in Europa che in Italia, nasce certamente grazie alla cultura millenaria che si trova dietro la cucina tradizionale cinese, oltre che alla vastità della Cina da un punto di vista geografico. Grazie proprio alle eccezionali dimensioni del Paese, la cucina cinese è influenzata dalle infinite peculiarità dei diversi territori, dalla storia di ognuno di essi e dalle differenti condizioni climatiche. Ma andiamo a vedere quali sono le quattro scuole principali della cucina cinese.

  • Lu o “dello Shandong”, la scuola settentrionale;
  • Chuan o “del Sichuan”, la scuola occidentale;
  • Huaiyang, o “del Jiangsu” la scuola orientale;
  • Yue o “del Guangdong” detta anche “cantonese”, la scuola meridionale.

Ognuna di queste scuole è poi fonte di ispirazione per le altre scuole di cucina cinese tra le quali, a seconda delle province di origine, ci sono: Hunan, Fujian, Anhui e Zhejiang. Andiamo a conoscere meglio però, le quattro scuole principali.

La cucina Lu o “dello Shandong”

La peculiarità di questa scuola di cucina deriva dalla posizione geografica dell’area dello Shandong, che confina con il mare e viene attraversata dal fiume Huang He noto anche con il nome di Fiume Giallo. E’ quindi una cucina ricca di frutti di mare e pesci d’acqua dolce e salata. Nella cucina tradizionale di questa zona della Cina, si utilizzano molto alimenti come il mais, gli arachidi, i cereali ma anche la salsa di soia, le cipolle, l’aglio e l’aceto. Alcune pietanze tipiche della cucina Lu, sono i gamberoni saltati, il cetriolo di mare, il pesce fritto caramellato, la zuppa di pesce ma anche il pollo ripieno.

La cucina Chuan o “del Sichuan”

Il Sichuan è una provincia che si trova nella parte occidentale della Cina, e la cucina proveniente da questa zona è tra le più apprezzate nel Paese. E’ caratterizzata da piatti molto piccanti e speziati. Celebre è il pepe di Sichuan, ma vengono utilizzati anche peperoncino, aglio e zenzero principalmente. E’ sicuramente da provare il Doubanjiang, la salsa fermentata ricavata da fave, soia, peperoncino e altri condimenti. E’ salata e molto piccante e cuocendola viene esaltato il profumo di peperoncino e anche la piccantezza. Alcuni piatti tipici della cucina Chuan sono il Mapo Tofu e il pollo Gong Bao.

La cucina Huaiyang, o “del Jiangsu”

Come quella dello Shandong, la cucina del Jiangsu è influenzata dalla posizione geografica della provincia che anche in questo caso è adiacente alla costa. L’area dello Jiangsu è nota come la terra dei pesci e del riso. E’ una cucina nella quale viene utilizzato molto il pesce fresco e i frutti di mare, ma non preclude l’uso della carne. Uno dei piatti più conosciuti della cucina Huaiyang, sono infatti le polpette testa di leone a base di maiale brasato e stufato con verdure. Assai utilizzati anche i funghi e il tofu, i granchi e i gamberi. Un altro piatto tipico è il Riso Fritto Yangzhou.

La cucina Yue o “del Guangdong”

La cucina Yue è quella dell’area meridionale ed è più nota come cucina cantonese. Certamente è la più conosciuta al mondo, soprattutto perché dalla provincia dello Guangdong sono partiti moltissimi immigrati cinesi nel corso dei decenni. Da sempre una zona ad alto traffico commerciale grazie alla presenza del porto, anche la cucina tradizionale Yue ha risentito delle influenze straniere ed è caratterizzata sia da pietanze a base di pesce che di carne. E’ una cucina molto varia che comprende quindi anche fritti, saltati, al vapore, brasati, stufati. Sono davvero molti i piatti tipici della cucina tradizionale Yue e tra questi ci sono ad esempio il riso alla cantonese, l’oca arrosto, i gamberi bolliti, il maiale in salsa agrodolce. Fa parte della cucina tradizionale Yue, anche la degustazione del tè.

Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento Maggiori informazioni